Progetti

Premio Socialis

Overview

Le migliori tesi italiane sulla CSR e lo sviluppo sostenibile

Ideato nel 2002, il Premio Socialis è un riconoscimento unico nel suo genere, riservato a laureati e laureandi con tesi sul tema della Responsabilità Sociale d’Impresa e dello Sviluppo Sostenibile, considerati nei suoi diversi aspetti di realizzazione di progetti volti al sostegno umanitario, alla valorizzazione e protezione del patrimonio artistico e ambientale, ma anche di iniziative in favore della struttura interna, della società civile e dello sviluppo sostenibile. Nasce dalla forte esigenza dimostrata dalle aziende di inserire nel proprio organico la figura specializzata di una risorsa in grado di sottolineare e diffondere il valore ed i vantaggi di un comportamento aziendale responsabile. Il premio si è avvalso negli anni del patrocinio di Presidenza del Consiglio, Camera dei Deputati, CNEL, AIDP, Ministero del Lavoro, della Salute e della Solidarietà Sociale, Ministero dell’Ambiente, Ministero della Pubblica Istruzione, Ministero della Gioventù, Ministero degli Esteri, Ministero dello Sviluppo Economico, CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), Unesco Italia, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Provincia di Roma, Regione Lazio, Comune di Roma e rappresenta una possibilità per giovani neolaureati di poter approfondire una delle tematiche più vissute attualmente nel mondo aziendale, quella cioè dell’orientamento socialmente responsabile, oltre che uno strumento per trovare un giusto collocamento nel mondo del lavoro.

Le aziende che hanno sostenuto il Premio Socialis sono: Avon, Alleanza Assicurazioni, Accenture, Barilla, BNL, Boeing, Campus, CartaSì, Cisco Systems, Canon, Chiquita, Costa Crociere, E_On, Henkel, MerckSerono, Novartis, Unilever, Terna, Fondazione Chiesi, Walt Disney, Randstad, Rottapharm, Wella, Sky, Procter&Gamble, Vodafone…

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Consulta la cookie policy.
Ok